Non farmi scegliere

Standard

7GQ58ACFKER4
Non mi stancherò mai di ripeterlo: la vita è un susseguirsi di scelte. Quanto più una scelta diventa investimento tanto più si rivela un fallimento nel caso non ci soddisfi pienamente.

E’ questo uno dei motivi fondamentali per cui creiamo un legame stringente, quasi indissolubile, con un brand che soddisfa le nostre esigenze. Ci arrocchiamo nella stabilità della ripetizione perché quel brand ci dispensa dal rischio di una scelta e quindi da un potenziale fallimento.

E’ così che funziona. Non è solo una questione di abitudine. Se un brand è in grado di non farci scegliere lo ripaghiamo con la nostra assuefazione. In nome della porzione di rischio che ci siamo presi la prima volta.

Utilizzo o acquisto diventano routine. Frequentiamo lo stesso bar per anni, restringiamo la scelta dei locali in cui pranzare a tre o quattro alternative, dedichiamo attenzione solo a quel ventaglio di brand che ci sono più familiari.

In generale siamo molto restii ad effettuare delle scelte. Soprattutto su aspetti per cui abbiamo già investito porzioni del nostro tempo in passato. Le possibilità che un nuovo brand ha di insinuarsi nel nostro mondo di acquirenti nascono quasi esclusivamente dall’insorgere del dubbio, dall’insoddisfazione. La sfida di un brand è quella di non prestare mai il fianco al disaffezionamento. Ovvero non costringermi a dover scegliere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

nineteen − eight =