Repetita iuvant

Standard

Per quanto i tuoi argomenti possano essere validi non potrai mai farti ascoltare da tutti coloro ai quali ti stai rivolgendo. Anzi, in molti preferirebbero che tu tacessi.

Guardati intorno. C’è un numero impressionante di messaggi pubblicitari che non aspettano altro che di essere decodificati. E’ una lotta di strategia e posizionamento.

La ripetizione funziona. Anzi tanto più un messaggio diventa familiare tanto più si è disposti a credere che sia vero. Il nostro cervello risponderebbe quindi ad una logica fuorviante, familiare = vero.

Perché un messaggio possa avere il suo massimo effetto di persuasione (familiarità) dovrebbe essere visualizzato tra le tre e le cinque volte. Un metodo utilizzato ovunque, dalla pubblicità alla politica. La recente campagna sul “Forum Nucleare” non è da meno.

Ma qui sorge un dubbio. Fino a che punto siamo in grado di distinguere le finalità di un messaggio pubblicitario? Potremmo riconoscere l’inganno? Distinguere l’informazione dalla manipolazione? Repetita iuvant. Si, ma chi?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

4 + 12 =