Il SEO è vita

Standard

Amo qualcosa perché spesso vi cerco delle similitudini che possano dare un senso a quello che faccio. E cosa c’è di più rappresentativo della vita stessa. Se ci fate caso il SEO presenta numerose affinità con la vita di tutti i giorni.

SEO è sgomitare per farsi largo tra la folla.
SEO è l’ansia che tiene svegli prima di una prova decisiva.
SEO è affannarsi per risalire la corrente. Ed emergere.

Come per la quotidianeità esistono differenti modi di affrontare le sfide (e primeggiare nelle SERP).

C’è chi decide di sfidare apertamente le regole, inserendo description e testi nascosti che farebbero rabbrividire anche il meno pignolo dei controllori.

C’è chi cavalca subdolamente defaiances e difetti dei motori di ricerca pur di posizionarsi (e vendere). Sono i cattivi del SEO.

C’è chi predilige la diligenza nella convinzione che l’etica, alla lunga, un giorno possa ripagare lautamente (li chiamano white hat SEO).

C’è chi, al rispetto per le “pratiche pulite”, aggiunge quel pizzico di creatività SEO che non è bene comune.

Il web (come il mondo) è bello perché vario. Tu a quale categoria di SEO appartieni?

2 thoughts on “Il SEO è vita

  1. Anche se corto splendido post.
    Ora lasciando i complimenti da primo (mio) commento al blog.
    Penso si possa transare i concetti a qualsiasi attività, e forse esagerando anche al vivere, probabilmente.
    E parafrasando un filosofo aggiungerei le domande sono più importanti delle risposte.
    Le domande spesso hanno le risposte intrinseche.
    Non è un commento il mio moralistico o moraleggiante, anzi, ognuno è libero.
    Ma credo che possa avere effetti nella morale reale alla domanda fatta: la compressione non tanto di quello che si percepisce d’essere ma come si è, cosa che realmente può fare crescere la qualità di quello che si propone e si quello che si farà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

eighteen + nine =