Pagine web: meglio evitare l’angolo della morte

Standard

Quando apriamo una pagina web l’occhio segue dei percorsi specifici a seconda degli elementi testuali o grafici che si ritrova di fronte. Dove posizionare logo, banner pubblicitari e testi per aumentare l’interazione con lettori o potenziali clienti? Come migliorare il layout di una pagina web?

Nella maggior parte dei casi, secondo uno studio di eyetracking, Eyetrack III, condotto da Steve Outing e Laura Rule su 25 siti web di notizie, l’occhio si sofferma sulla parte superiore sinistra dello schermo, e solo dopo aver ispezionato quella zona, si muove nella parte inferiore della pagina.

Secondo Dan Hill logo e messaggi promozionali dovrebbero occupare la parte centrale della pagina. Una zona in cui i lettori sarebbero emozionalmente “pronti” ad essere coinvolti e ad interagire con il brand in quanto associerebbero il messaggio con la soluzione ad un problema o al beneficio che cercavano.

Di seguito un esempio di come l’occhio interpreta una pagina web:

corner-of-death

Cos’è invece l’angolo della morte? Corner of death è l’espressione, un pò macabra, con cui Dan Hill si riferisce alla sezione in basso a destra di una pagina web. Una sorta di vicolo cieco nel percorso di scansione di una pagina.

La ricerca inoltre indaga sul modo in cui i lettori interagiscono con i testi. Alcune considerazioni interessanti:

  • Un font minore incoraggia un’analisi più approfondita del testo a differenza di quelli pià ariosi e di grandi dimensioni (il perché risiederebbe nel fatto che l’headline viene percepito come l’elemento importante del blocco titolo-paragrafo inducendo l’occhio a saltare il testo sottostante)
  • E’ la prima coppia di parole di un titolo che fa breccia nel lettore (e quindi influenza la possibilità che possa leggere l’intero post)
  • L’occhio presta attenzione solo ad un terzo di un articolo (solitamente la parte più a sinistra)
  • La barra di navigazione orizzontale ottiene performance migliori in termini di visualizzazione rispetto a quelle verticali
  • E’ preferibile un layout ad una sola colonna
  • La prossimità dei testi pubblicitari a contenuti popolari aumenta le possibilità che vengano visualizzati
  • Banner e loghi vanno inseriti nella parte superiore o sulla sinistra di una pagina web

Questi alcuni punti salienti dello studio. Voi che accorgimenti utilizzate nell’organizzazione dei contenuti?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

four × 5 =

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>