CarPoolia: prove di carpooling regionale in Puglia

Standard

Non è un segreto che uno dei mali del Sud, della Puglia in generale, sia la carenza di infrastrutture e mezzi di trasporto efficienti. Al punto che spostarsi anche di pochi chilometri diventa un’incognita qualora non si possieda un’auto.

Il progetto CarPoolia si propone di diffondere tra pendolari e viaggiatori occasionali il fenomeno del carpooling in Puglia. Per carpooling si intende la condivisione di un mezzo di trasporto privato con altre persone che devono raggiungere la stessa destinazione con lo scopo di ridurre le spese di trasporto.

Negli ultimi tempi la pratica del passaggio è ritornata di moda in seguito all’esplosione del vulcano Eyjafallajokull e al successivo blocco dei voli che ha portato i viaggiatori a ricorrere all’auto di gruppo.

“Condividere le spese, incontrare nuovi compagni di viaggio, ridurre il numero di veicoli che percorrono le stesse strade, sono solo alcuni dei benefici che il carpoling può apportare.”

Come funziona?

Una volta registrato, cerchi o inserisci un percorso, contatti il potenziale compagno di viaggio e condividi le spese. E’ inoltre possibile gestire il proprio account, partecipare alla community e lasciare feedback sull’utente.

Il progetto è ancora abbastanza acerbo ma in previsione dell’estate imminente e delle code inevitabili non è detto che il carpooling possa svilupparsi e diffondersi anche in Puglia. Staremo a vedere.


6 thoughts on “CarPoolia: prove di carpooling regionale in Puglia

  1. ciao Luca,
    complimenti per la rapidità, ci hai beccato subito. Grazie per il post, in realtà come dici anche tu il portale è ancora un pò acerbo ma volevamo metterlo on line per vedere come risponde e preparlarlo per la campagna pubblicitaria che inizierà presto. Intanto stiamo anche continuando ad agire su grafica testi e stili, accogliendo anche la segnalazione di roadsharing.
    A tal proposito confermo che i servizi di base offerti non sono molto differenti da roadsharing, che a nostro avviso è la migliore applicazione tra le decine di portali per il carpooling esistenti in tutta europa, ma si tratta pur sempre di carpooling, ovvero percorsi, annunci, contatti…
    Noi vorremmo fornire un servizio per gli utenti della nostra regione (che ha creduto nel nostro progetto presentato a Luglio 2008), contiamo molto nello spirito di comunità e condivisione dei pugliesi e per agevolare lo scambio, come hai notato, abbiamo aggiunto un sistema di feedback e community per spingere gli utenti ad aver fiducia verso i viaggiatori che vogliono conividere i propri percorsi.
    Siamo dispiaciuti per l’inconveniente con roadsharing, rinnoviamo con loro le nostre scuse e contiamo di raggiungere al più presto una soluzione che vada bene a tutti.
    …e questa è la nostra storia.
    Grazie ancora per il post e complimenti per il blog
    🙂

  2. viste le richieste di amici conoscenti abbiamo creato un nuovo sito di carpooling,iscriversi è gratuito inoltre ci sono servizi mirati e accompagnamenti mirati per i soci, ci stiamo attrezzando o vorremmo, quindi siamo aperti a tutto anche al carpooling per disabili, si cercano partners
    ciao

  3. Indi

    Io credo profondamente che il carpooling sia davvero la svolta.
    Pensateci bene: quante volte ci capita di essere in coda e di osservare che la maggior parte delle auto contiene una sola persona.
    Quanto tempo e agenti inquinanti potremmo risparmiare?
    Comunque proprio dalla Puglia ci sono buone nuove… in tv ho sentito di http://www.avacar.it e mi ci sono iscritto, è pure un social media!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

four × 1 =