ReTweet: il peso specifico di un suggerimento

Standard

La semplicità d’uso è da sempre stata alla base del successo di Twitter. 140 caratteri, alcuni comandi base che ne veicolino i contenuti e creino attività sociale, dal @reply al Direct Message al ReTweet agli #hashtags.

Nel caso del Retweet (RT) non è detto che la funzionalità si possa tradurre necessariamente in qualità, almeno non in tutto. Il comando attraverso il quale rilanciamo una notizia o un aggiornamento di stato pecca di mancanza di spirito critico e riflessività.

Appare più che altro figlio di una tendenza per cui la capacità di amplificazione dello strumento supera o sostituisce addirittura la qualità del contenuto.

Un suggerimento, quale potrebbe essere un retweet, perde sostanzialmente il suo valore. Qual è il suo peso specifico reale?

Ci sono casi in cui il semplice rilancio di una notizia può essere frainteso ed mostrare entusiasmo laddove ci sia disaccordo o viceversa o esprimere la volontà di condividere un’informazione che stimoli le reazioni della comunità.

In questi casi la possibilità di inserire dei commenti sarebbe necessaria. Darebbe una motivazione aggiuntiva in grado di indirizzare le conversazioni verso la riflessione sui contenuti anziché verso una loro automatica propagazione, per quanto giustificata. Probabilmente Twitter ci sta lavorando. Si attendono novità in merito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

one × 4 =