Friendfeed, le conversazioni diventano reali

Standard

friendfeed Friendfeed ha appena lanciato un nuovo servizio, Friendfeed over IM, che permette di seguire l’attività dei propri amici attraverso l’instant messaging. Qualcosa di simile al servizio di condivisione con Twitter. L’aggregatore permette di seguire su Google Talk e Jabber le novità dei propri amici e, grazie ad un pacchetto di filtri permette di selezionare quali informazioni e da quali gruppi ricevere le notifiche.

Una peculiarità del servizio è la possibilita di postare messaggi e commenti attraverso IM grazie ad una serie di comandi appropriati. Ad esempio il comando @me message permette di postare un messaggio nella propria pagina.

Una novità che dimostra come da sempre la tendenza della rete è quella di aggregare servizi, funzionalità in modo da rendere automatico, poi indispensabile, l’utilizzo di alcune applicazioni. L’integrazione tra Friendfeed, che già concettualmente è un’aggregatore delle nostre attività sul web, e l’instant messaging permetterà di aumentare il livello di partecipazione alle conversazioni. Le renderà immediate, instantanee quasi reali.

La logica del commento al post sarà superata? Penso di si. Stiamo perccorrendo i primi passi verso il web del futuro, il web orale.

3 thoughts on “Friendfeed, le conversazioni diventano reali

  1. Io ho account un po’ ovunque, da Myspace a Friendfeed a Stumbleupon a FB ovviamente, li ho anche sincronizzati in modo che si possano vedere le mie azioni sui vari mezzi… In Italia vedo che non c’è seguito, l’unico che si sta veramente espandendo è FB che negli ultimi due anni ha avuto una crescita esponenziale (e lo vedo anche tra i miei contatti) ma, guardando i profili dei miei amici, vedo che l’interazione con l’informatica si ferma lì: niente Twitter (che inoltre in Italia non funziona), niente FF, pochissimi postano video di You tube e di solito solo perché glieli rigirano, non perché abbiano un account… la verità è che in un paese come l’Italia, dove le connessioni internet costano in modo esagerato, ancora non c’è spazio per quelle che vengono reputate solo fagianate (pataccate, roba da spugnettoni).
    E’ bello però vedere che ci sono tanti siti che trattano la materia in modo accattivante. Chi lo sa? Forse, anche grazie ai tuoi articoli, si arriverà a una maggior consapevolezza della Rete.
    In bocca al lupo.

  2. ovviamente fa piacere ricevere dei complimenti e di questo ti ringrazio. La rete, internet e le nuove tecnologie sono per una passione nella misura in cui ci vedo delle enormi possibilità per l’umanità. In termini di democrazia, di convivenza sociale, di consapevolezza individuale, d’informazione e partecipazione politica. Sarà chiaro che, nell’atavica lotta tra apocalittici ed integrati mi schiero dalla parte di questi ultimi.

    Immagino che tu lo conosca, in caso contrario ti consiglio il progetto http://www.codiceinternet.it che si propone di portare, anche in modo tradizionale, in teatro per strada, in piazza la cultura del web.

    Un saluto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

three × three =