Se Internet ti cambia il cervello

Standard

Le nuove tecnologie hanno cambiato il nostro modo di vivere. Ma non solo. Internet sta modificando il modo in cui lavora il cervello umano. Il web è fautore di una rivoluzione in grado di modificare l’evoluzione umana. Sono solo alcune delle conclusioni di uno studio effettuato dal professor Gary Small, neuroscienziato presso l’UCLA in California.

La navigazione e la ricerca su web hanno reso il cervello più sensibile al filtraggio delle informazioni. Lo rendono più reattivo nel prendere decisioni immediate. Secondo il progessor Small, la tecnologia influenzerà anche l’ordine sociale. I posti di comando saranno occupati da coloro i quali padroneggeranno competenze tecnologiche ed abilità “relazionali” più propriamente umane.

Il cervello è molto sensibile ai cambiamenti ambientali. Quali sono i rischi di questa esposizione per i “nativi digitali“?  Il multi-tasking può causare dei problemi, ovviamente. Uno fra tutti la possibilità di rifiutare il contatto umano ed essere incapaci di interpretare le emozioni e leggere il linguaggio del corpo. La tecnologia sta modificando la nostra evoluzione. Ma come per ogni novità, in medio stat virtus. Bisogna prendere coscienza del cambiamento, capire come la tecnologia influenza la nostra formazione ed assumerne il controllo. Per non restarne soggiogati e addicted.

Bisogna capire quando la migliore risposta ad una mail o ad un instant message sia una conversazione “tradizionale” o restare seduti e continuare con la tecnologia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

9 − 8 =